Reggio Calabria
Get Adobe Flash player
Log In
Iscriviti alla Newsletter

* I campi sono obbligatori
Calendario
Dicembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Meteo
12/12/2019, 17:32
Parzialemente Nuvoloso con Rovesci
Parzialemente Nuvoloso con Rovesci
11°C
Temperatura percepita: 9°C
Pressione: 1010 mb
Umidità: 87%
Vento: 11 km/h N
Raffiche di vento: 11 km/h
UV-Index: 0
Alba: 07:04
Tramonto: 16:38
Previsione 12/12/2019
Giorno
Rovesci
Rovesci
15°C
Vento: 11 km/h NNE
Raffiche di vento: 18 km/h
max. UV-Index: 1
Notte
Rovesci
Rovesci
9°C
Vento: 11 km/h N
Raffiche di vento: 18 km/h
max. UV-Index: 1
Previsione 13/12/2019
Giorno
Parzialmente Soleggiato con Temporali
Parzialmente Soleggiato con Temporali
16°C
Vento: 11 km/h E
Raffiche di vento: 14 km/h
max. UV-Index: 2
Notte
Parzialmente Coperto
Parzialmente Coperto
10°C
Vento: 22 km/h NNE
Raffiche di vento: 36 km/h
max. UV-Index: 2
 

Nessuna

I Mattanza aprono l’ Estate 2014 dell’Accademia del Tempo Libero



p1040216

Melodie etniche, per la prima serata del programma estivo dell’Accademia del Tempo Libero di Reggio Calabria.

Chitarra, basso elettrico, tastiere, fisarmonica, chitarra battente, lira, fiati e percussioni popolari per un’apertura in grande stile con i Mattanza, che hanno presentato, all’Auditorium “Zanotti Bianco”, il loro ultimo lavoro “Bronzi di Riace Soundtrack”.

Una sala gremita di reggini e qualche turista per le due voci, quelle di Mimmo Martino, leader e fondatore del gruppo, e quella femminile della giovanissima Rosamaria Scopelliti.

Una grande serata all’insegna della buona musica, che celebra i Bronzi di Riace, tesori inestimabili, patrimonio della nostra terra.

L’Accademia del Tempo Libero ha dato avvio, così, al programma Estate 2014  rivolto non solo ai soci, ma anche a tutti i reggini e ai turisti,  onorando  l’impegno assunto dalla Presidente Silvana Velonà in occasione del convegno “Bronzi di Riace, bentornati a casa” svoltosi nel mese di gennaio, che aveva suscitato molto interesse in città.

L’evento ha richiamato un numeroso pubblico che si è lasciato piacevolmente catturare dalle atmosfere di canti, rielaborazioni, trascrizioni di motivi originali, ricostruzioni di testi, disposti in un percorso culturale e sentimentale  nella tradizione folkloristica calabrese.

Il concerto dei Mattanza, come sottolineato dagli organizzatori, ha coniugato la passione per la ricerca musicale, che caratterizza il profilo artistico di Mimmo Martino, l’impegno dell’Accademia a favore dello sviluppo turistico e dell’immagine della città e l’intento istituzionale della Sovrintendenza di divulgare nel mondo la conoscenza del patrimonio  dei Beni Culturali calabresi, in particolare i Bronzi di Riace.

Folklore, archeologia, attivismo culturale: tre elementi chiave che possono divenire fattori propulsori di sviluppo e di ripartenza per la città dello Stretto. Questo il messaggio recepito grazie al lusinghiero risultato della serata.

Prossimo appuntamento il 24 luglio, con il gruppo teatrale dell’Accademia e poi il 9 e 28 agosto, rispettivamente con i TrigGitani e i Maestri Puzzanghera e Zagari, tutti   pensati e  organizzati sempre nello spirito civico di servizio costruttivo e di doverosa responsabilità di ruolo.

 p1040221

Emergenza rifiuti: il progetto dell’Accademia

20140412_145735

I rifiuti purtroppo sono diventati un vero e proprio problema a causa della difficoltà di smaltimento incidendo notevolmente sul decoro della nostra città, invasa da bidoni traboccanti, e sulla sua igiene, a causa del percolato e del cattivo odore che questi emanano.

 Per non parlare poi della diffusa tendenza, che la situazione di crisi che viviamo ha generato, di procedere con “l’incenerimento fai da te” della spazzatura, i cui fumi, derivanti dalla combustione, sprigionando diossine sono molto dannosi per la salute.

 Per far fronte a questa situazione, ma anche per suggerire un sistema che sia più aderente alla moderna tendenza di tutela ambientale, l’Accademia del Tempo Libero, in particolare il gruppo giovani, coordinati dall’ingegnere Eugenia D’Africa Bascià, ha elaborato un progetto col quale ha partecipato ad un bando della Provincia di Reggio Calabria.

 Un progetto di recupero urbano che comporta la gestione razionale, per quartieri, della raccolta rifiuti e l’eliminazione del degrado dei luoghi in cui i rifiuti vengono depositati e, di fatto, abbandonati.

 Il progetto è stato presentato all’Auditorium Zanotti Bianco, sede dell’accademia ed esposto in modo puntuale dalla presidente Silvana Velonà e dalla coordinatrice, responsabile del settore scientifico del sodalizio, D’Africa. Le compostiere, secondo quanto illustrato attraverso le slide, rappresentano la soluzione al problema perché una volta eliminato l’umido i rifiuti che possono essere recuperati sono ben l’80 per cento, sulla base di esperienze già consolidate alle quali il progetto si è ispirato.

 Un sistema rifiuti alternativo è possibile, dunque, come testimoniato dal Sindaco di Motta San Giovanni, Laganà, che ha portato l’esperienza della sua amministrazione in cui è stato strutturato un apparato di raccolta porta a porta. Valeria Genua, poi, una cittadina reggina, ha spiegato in che modo la differenziata funzioni alla perfezione nel rione in cui lei vive, zona Gebbione, esempio di grande civiltà e senso civico. Subito dopo si è aperto un vero e proprio dibattito nel corso del quale sono intervenuti gli ingegneri Spanò e Gatto, del Comune di Reggio Calabria, spiegando quali sono le difficoltà che si incontrano giornalmente nella gestione dei rifiuti; l’intervento dell’avvocato Paolo Romeo seguito da quello di altri cittadini ha, infine, reso il dibattito molto interessante attraverso proposte ed idee.

 La realizzazione del progetto dell’accademia del Tempo Libero risolverebbe buona parte dei problemi e sarebbe anche un ottimo modo per andare a stimolare la coscienza civica dei cittadini, nella consapevolezza che ognuno di noi deve fare la sua parte nel percorso evolutivo della nostra città.

 Al termine dell’incontro è risultata chiara a tutti l’importanza della differenziata e del riciclo, anche e soprattutto dell’umido. Attraverso il rispetto delle regole da parte dei cittadini e l’impegno delle Istituzioni si potrebbe giungere alla risoluzione di un problema annoso che rischia di trasformarsi in una vera e propria emergenza. Vanno applicate soluzioni ecologicamente sostenibili e quella presentata dall’Accademia rappresenta un’ottima proposta.

 “Ogni opportunità sprecata di recuperare materiali ancora utili nel ciclo produttivo porta un danno irreversibile all’ambiente, perché al posto di materia prima seconda, le industrie utilizzeranno materia prima non rinnovabile” come dichiara Carla Poli, direttore generale del CRV (Centro Riciclo di Vedelago di Treviso) eccellente esempio di recupero e riciclo.

  20140414_093805

Il “Sinfonismo fisarmonicistico” all’Accademia

M° Adolfo Zagari

M° Adolfo Zagari

Il “Sinfonismo fisarmonicistico” è stato il tema della serata che ha visto protagonista il Maestro Adolfo Zagari all’Accademia del Tempo Libero di Reggio Calabria.

Un vero e proprio omaggio che Zagari ha voluto dedicare al Maestro Antonio Currao nel centenario della sua nascita.

F. VON SUPPÈ (1819 – 1895), Poeta e contadino e Cavalleria leggera, e G. ROSSINI (1792 – 1868) L’Italiana in Algeri e La Gazza ladra, i brani eseguiti secondo programma, adattati per fisarmonica da concerto dal maestro Adolfo Zagari, sulla base di una prima stesura effettuata dal Maestro Antonio Currao.

Una serata appassionante che è stata particolarmente gradita dai soci.

 Adolfo Zagari, calabrese, intraprende in tenera età gli studi musicali col M° Antonio Currao dedicandosi al suo strumento prediletto: la fisarmonica. A Messina, dove si è laureato in scienze biologiche, approfondisce lo studio classico della fisarmonica sotto la guida del M° S. Crisafulli, perfezionandosi successivamente a Firenze ed a Talla (AR), In breve tempo si diploma in fisarmonica presso il Conservato-rio di Musica “L. Cherubini” di Firenze con il massimo dei voti (primo calabrese ad aver conseguito il diploma di fisarmo-nica). Successivamente si diploma in Jazz presso il Conservatorio di Musica “F. Cilea” di Reggio Calabria con il massimo dei voti, Consegue il diploma accademico di II livello presso il Conservatorio di Musica “F. Torrefranca” di Vibo Valentia, con il voto di 100 e lode su cento, che abilita all’insegnamento dello strumento musicale nella scuola per la sottoclasse di fisarmonica Ha effettuato più di 500 concerti, sia da solista che in formazioni ca-meristiche ed orchestrali, in e per importanti luoghi e associa-zioni musicali. Nel 2003 ha partecipato in qualità di allievo effettivo, a due stages di musica da camera improvvisata al conservatorio di Poitiers (Francia) e al Conservatorio di Reg-gio Calabria. Ha partecipato a plurimi concorsi nazionali ed internazionali, ottenendo cinque primi premi e due primi premi assoluti. Ha conseguito il PREMIO BORSA DI STUDIO “P. Benintende” al Lions Club di Villa San Giovanni (RC) nel 2002, e la MEDAGLIA D’ORO E DIPLOMA al PREMIO INTERNAZIONALE “Foyer des artistes” (Centro Internazio-nale di Arte, Cultura, Scienza) di Roma, nel 2004. Nel 2011 e 2012 ha sottilmente diretto, in qualità di docente di fisarmoni-ca, i corsi di alto perfezionamento Erasmus in Lituania, nell’ambito della cooperazione avvenuta tra il Conservatorio di Musica “F. Cilea” di Reggio Calabria e l’Università degli Studi di Klaipeda. Collabora con diverse associazioni musicali, sostenendo sovente spettacoli teatrali con artisti di chiara fama (come Vanessa Gravina, Edoardo Siravo, etc. etc.). Trascrive brani per “fisarmonica sola” e “fisarmonica-strumento solista”, tratti dalla letteratura organistica, clavicembalistica, pianistica, cameristica ed orchestrale di importanti compositori classici, moderni e contemporanei. Realizza CDs e DVDs grazie alla registrazione, esclusivamente dal vivo, di concerti trasmessi spesso anche in televisione. Il suo repertorio spazia dalla musica polifonica da tasto del periodo barocco, , fino ad abbracciare compositori del ‘900.  È docente di fisarmonica presso il Conservatorio di Musica “F. Cilea” di Reggio Calabria.

Nuove iniziative fuori sede

23 ottobre alle ore 18: SAGRA della melanzana. Ritirare il pass in segreteria entro sabato 19

24 ottobre GRAN GALA’ dell’Accademia presso la sala ricevimenti “Cos’è”- Pentimele. Musica- ballo- buffet.
Le prenotazioni in segreteria entro mercoledì 16.

Annotazione
In Evidenza