Reggio Calabria
Get Adobe Flash player
Log In
Iscriviti alla Newsletter

* I campi sono obbligatori
Calendario
maggio: 2018
L M M G V S D
« Apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Meteo
25/05/2018, 20:29
Soleggiato
Soleggiato
22°C
Temperatura percepita: 20°C
Pressione: 1010 mb
Umidità: 73%
Vento: 29 km/h N
Raffiche di vento: 29 km/h
UV-Index: 0
Alba: 05:40
Tramonto: 20:09
Previsione 25/05/2018
Giorno
Parzialmente Soleggiato
Parzialmente Soleggiato
26°C
Vento: 22 km/h N
Raffiche di vento: 29 km/h
max. UV-Index: 11
Notte
Prevalentemente Sereno
Prevalentemente Sereno
18°C
Vento: 11 km/h N
Raffiche di vento: 22 km/h
max. UV-Index: 11
Previsione 26/05/2018
Giorno
Soleggiato
Soleggiato
28°C
Vento: 11 km/h NO
Raffiche di vento: 14 km/h
max. UV-Index: 11
Notte
Prevalentemente Sereno
Prevalentemente Sereno
19°C
Vento: 4 km/h NNE
Raffiche di vento: 14 km/h
max. UV-Index: 11
 

L’AUTUNNU ‘I RRIGGIU

 Sittembri vai e bucca pur’a stati,

‘na burraschiata r’acqua ndi rifrisca,

e i fogghi sunnu tutti addulurati,

a bbrizza pungi e ffaci la so’ lissa.

 

L’autunnu rriggitanu è culuratu,

dill’Asprumunti nzina a lu punenti,

i nuvulati nd’hannu aluni di rosatu

e di so’ bbuca la luci è surprindenti.

 

Pari chi Ddiju saluta ‘a so’ simenza

e, o’ tramuntari, s’appoja nta lu mari,

faci ‘na chiazza r’oru e nautr’argentu,

po’ passa i munti, lentu, o’ ddurmentari.

 

‘St’autunnu porta rrobb’assai spiciali :

rizzi e castagni, cucuzzi e puru fungi,

sorba, mbriacheddhi, rracina origginali,

granati, nuciddhi e ‘a nespula chi pungi.

 

Pira butiru e puma limunceddhi,

di Musorrifa e Carditu, vantu i ‘sta città.

Alivi pi sarmura, fica e cucuzzeddhi,

Cachì e pani caddu di tanti varietà.

 

Cutugni, nuci e ficarazzi natalini.

Quanti sapuri ndi duna ‘sta natura !

E quant’aduri prezziusi e supraffini !

E ‘u meli ra nostra apicurtura ?

 

‘Nnunca l’autunnu è duci e ndi rifrisca,

signa lu passu a’ prossima ‘mbernata,

jinch’i sciumari cu’ ‘n’undata brusca,

duna a la terra ‘na bbona mbivirata.

 

‘Nti ‘sti tri misi apporta randi bbeni,

Ddiju non abbanduna mai li figghi soi,

a ognunu nci li caccia li so’ peni,

arricchisci i trappiti e ghjinchi li frantoi.

Salvatore Marrari

Annotazione
In Evidenza